News

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Hanno aderito alla Campagna e all’evento Anolini e amatriciana. Due volte capaci di cose buone.

Anche i ristoratori con Confesercenti, dicono di sì alla solidarietà. Ristoranti e gastronomie di Parma e provincia si sono messi in rete e in gioco, hanno fatto squadra per Parma ma anche per Amatrice. Lo hanno fatto regalando tempo e lavoro per l’evento Anolini e amatriciana che si è svolto lo scorso fine settimana sotto le vele della Ghiaia, e lo continueranno a fare invitando i loro clienti a donare per aiutare la campagna Parma Facciamo Squadra che quest’anno raccoglie fondi per chi, nella nostra città, rischia di perdere la casa a seguito di uno sfratto.

Un’altra forma di terremoto silenzioso che a Parma minaccia una famiglia ogni 318. Essere sfrattati vuol dire trovarsi senza un tetto e, soprattutto, rischiare di essere separati forzatamente dai propri familiari, visto che gli alloggi di emergenza spesso prevedono sistemazioni diverse per le donne e per gli uomini. L’unità della famiglia è nel cuore della Campagna che prevede di ristrutturare alcuni appartamenti per la prima emergenza. E’ un aiuto importante per quelle persone pesantemente colpite dalla crisi, quelle che non hanno più un reddito e forse più nemmeno una speranza.

Partner di questa operazione solidale, coordinata da Forum Solidarietà, sono Barilla, Chiesi Farmaceutici, Fondazione Caripama e ACER: per ogni euro raccolto ne aggiungeranno uno per ciascuno, moltiplicandone il valore per cinque. E’ possibile donare in modo facile, sicuro e deducibile dal proprio reddito con pochi clic qui.

Partecipa anche tu a Parma Facciamo Squadra Dona Ora!

Con il patrocinio di

Con il patrocinio di Provincia di Parma, Comune di Parma, Consorzio Solidarietà Sociale

Con il sostegno di

Fondazione Cariparma

Coordinamento

Forum Solidarietà

In collaborazione con

Munus