News

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Tre cori per Parma Facciamo Squadra

Coro Voci di Parma, Coro EFSA e Coro del Liceo classico Romagnosi ambasciatori per la Campagna con un concerto di Natale, sabato 3 dicembre

Sono tre i cori della nostra città che hanno scelto di farsi portavoce di Parma Facciamo Squadra: il Coro Voci di Parma che da sempre segue il progetto, il Coro EFSA e i giovanissimi del Coro del Liceo Classico Romagnosi. Sostenere la Campagna vuol dire aiutare chi rischia di perdere la casa e la serenità della propria famiglia.

Oltre metterci la faccia, le tre formazioni dedicano a questa buona causa di solidarietà un ricco concerto di Natale.

Sabato 3 dicembre alle 18.30 si esibiranno nella Chiesa di Santa Cristina di via Repubblica; chi sarà presente potrà contribuire con un’offerta libera al fondo di Parma Facciamo Squadra che quest’anno servirà a ristrutturare appartamenti per la prima emergenza abitativa.

Quando una famiglia non riesce più a pagare l’affitto a causa dell’impoverimento e subisce lo sfratto, accede a strutture di accoglienza che spesso non possono ospitare donne e uomini insieme. La prima conseguenza è che madri, padri e figli si devono separare; attraversare questo momento di crisi sotto tetti diversi, diventa ancor più difficile. Il denaro raccolto verrà moltiplicato per cinque grazie a Fondazione Cariparma, Barilla, Chiesi farmaceutici e Acer che aggiungeranno un euro per ciascun euro donato. D

Donare è sempre possibile con pochi clic in questa pagina, in modo sicuro e deducibile dal reddito.

Tre cori per Parma Facciamo Squadra

Partecipa anche tu a Parma Facciamo Squadra Dona Ora!

Con il patrocinio di

Con il patrocinio di Provincia di Parma, Comune di Parma, Consorzio SolidarietĂ  Sociale

Con il sostegno di

Fondazione Cariparma

Coordinamento

Forum Solidarietà

In collaborazione con

Munus