Destinatari

I destinatari dei fondi raccolti con la campagna FACCIAMO SQUADRA PER PARMA sono quattro realtà del terzo settore di Parma e provincia da tempo impegnate nella tutela di persone in difficoltà. Attualmente sono oltre 2500 le famiglie complessivamente seguite da:

Emporio Parma è gestito da CentoperUno onlus, un'associazione di associazioni composta da Assistenza Pubblica Parma Onlus, Betania – Comunità di servizio e di accoglienza, Casa della Giovane, Casaperta, Centro Immigrazione Asilo e Cooperazione (Ciac), Coordinamento Provinciale Centri Sociali Comitati Anziani e Orti, Coordinamento Pace e Solidarietà, Fondo Provinciale Solidarietà Multisoccorso Parma, Il Portico, Il Pozzo di Sicar, L’Anello Mancante, Per Ricominciare, San Cristoforo – Un pezzo di strada insieme. Si rivolge in particolare ai nuclei familiari e persone in difficoltà economica oltre che a quella nuova classe di lavoratori che pur in possesso di un'occupazione, vivono al di sotto della soglia di povertà (i cosiddetti working poors), che, oltre alla fatica del sostentamento materiale, rischiano un indebolimento della loro rete di relazioni. Attraverso l’integrazione e il coordinamento di competenze, di esperienze, di risorse, di idee e persone, le associazioni promotrici hanno costruito un progetto con le caratteristiche di servizio integrato di accoglienza dove a fianco della fornitura di beni di primi necessità resi disponibili attraverso un supermercato, vi sono spazi e tempi dedicati al raccordo/orientamento con i servizi socio-assistenziali pubblici e privati e alla costruzione di relazioni interpersonali.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il progetto Emporio Solidale Valtaro vede le associazioni di Borgotaro, a fianco della Caritas parrocchiale, protagoniste nel creare nella sede di Casa Molinari a Borgotaro un vero e proprio servizio di distribuzione degli alimenti e dei generi di prima necessità quotidiani rivolto alle persone più bisognose, basato su criteri oggettivi e documentabili. L’obiettivo è di arrivare ad una distribuzione come minimo settimanale dei generi di prima necessità.
Un progetto che intende dare una risposta nell'immediato alle gravi condizioni economiche in cui tante famiglie stanno scivolando, nel pieno rispetto della discrezione e della dignità delle persone.
Il progetto ha il patrocinio del Comune di Borgo Val di taro e il sostegno della Fondazione Cariparma. 

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

La Caritas Diocesana Parmense è l'organismo pastorale istituito dal Vescovo per promuovere la testimonianza della carità. Tale testimonianza si concretizza con l'aiuto delle comunità diocesane alle persone e alle comunità in situazioni di difficoltà occasionali e permanenti, a livello diocesano, nazionale e internazionale. Caritas a Parma è presente con diversi servizi tra i quali: i dormitori, il servizio mensa, distribuzione pacchi viveri, doccia, vestiario e mobili, scuola di italiano, orientamento lavoro, consulenze legali e burocratiche, gruppo carcere, protezione civile.

per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

L'attività di Caritas Fidentina ruota attorno Centro di Ascolto dove le persone vengono accolte e possono portare i loro bisogni. Negli ultimi anni, l'attività del Centro di Ascolto è cresciuta in modo esponenziale, perché sempre più sono le persone che qui si rivolgono in cerca di un sostegno, sia materiale che relazionale. E proprio qui incontrano qualcuno sempre disponibile ad ascoltare i loro problemi. In totale le persone che si sono rivolte al Centro sono state nel corso del 2012 più di 500.
Importante il servizio della mensa, in convenzione con il distretto socio-sanitario di Fidenza e finanziato per una parte dalla Fondazione Cariparma, che ogni sera serve circa 60 persone. Oltre a questo sono attivi altri progetti di sostegno materiale attraverso la distribuzione di generi alimentari, mobilio e vestiti usati, grazie alle donazioni che vengono fatte da privati e aziende locali: sono circa 200 i nuclei famigliari seguiti direttamente da Caritas. In risposta al bisogno abitativo sono attive tre case di seconda accoglienza, due femminili ed una maschile: anche in questo caso le richieste sono in numero sempre più elevato, a causa dei numerosi sfratti esecutivi; complessivamente si riesce a dare alloggio a 35 persone . Rispetto a nuovi bisogni a seguito della crisi economica, con la collaborazione del progetto “Beni relazionali”, è stato attivato un Fondo di solidarietà per le famiglie, che risponde a situazioni di disagio conseguente alla perdita del lavoro: sono 13 le famiglie sostenute finora. E la scommessa per il futuro è l’adozione a vicinanza: famiglie che si occupano di altre famiglie, in un'ottica di scambio reciproco di beni relazionali e materiali ed affrontare insieme la quotidianità.

dona3